Atac: Cresce raccolta firme, subito riunione su referendum con personalità Pd e altre forze politiche che hanno aderito

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani, e Alessandro Capriccioli, segretario di Radicali Roma:
 
Ogni referendum impone un dibattito, una scelta chiara, una scadenza. Insomma: tutto ciò che manca a una politica quasi sempre immobile e impaurita dal cambiamento e schiava del facile consenso. 
Sul nostro referendum per la liberalizzazione del Tpl e la rottura del monopolio di Atac si gioca la possibilità di dare un futuro alla Capitale, liberandola dalle corporazioni e le clientele che la stanno divorando. L'hanno capito i romani che, di fronte all'immobilismo della giunta Cinque stelle, a migliaia e ogni giorno di più stanno affollando i nostri gazebo per firmare il referendum. Speriamo che gli eletti e gli iscritti del Partito democratico vogliano cogliere questa grande occasione di partecipazione popolare e di cambiamento a partire da un settore, come quello della mobilità, determinante per la qualità della vita dei cittadini. 
Ci sarà tutto il tempo per discutere e confrontarsi nei prossimi mesi. Ci sono invece solo altre tre settimane per raggiungere il traguardo delle 29mila firme e conquistare questa opportunità. Come Radicali da sempre siamo aperti a condividere le battaglie e le vittorie. Per questo già domattina convocheremo una riunione urgente con tutti coloro che nel Pd e nelle altre forze politiche, produttive e sociali hanno assicurato il loro sostegno e la loro adesione, per organizzare insieme la raccolta delle firme.
Atac: Cresce raccolta firme, subito riunione su referendum con personalità Pd e altre forze politiche che hanno aderito
Tagged on: