Atac: Proroga contratto di servizio truffa ai cittadini

"Ci opporremo in ogni sede giudiziaria e con iniziative nonviolente".
Dichiarazione di Riccardo Magi e di Alessandro Capriccioli, rispettivamente segretario di Radicali Italiani e di Radicali Roma:

La proroga del contratto di servizio in house ad Atac fino al 2021 annunciato dall'Assessora Meleo, nel momento in cui la città attende da parte della Sindaca l'indizione del referendum "Mobilitiamo Roma" per la messa a gara del tpl romano, è una truffa ai cittadini: non solo ai 33mila che hanno firmato la richiesta di referendum, ma a tutti i romani, che hanno il diritto di esprimersi su un quesito già ufficialmente ammesso senza che l'Amministrazione operi in senso contrario a quanto esso richiede.

Si tratta dell'ennesimo atto non soltanto di indifferenza, ma ormai di aperto spregio, nei confronti della partecipazione popolare e di tutta la città: un atto che prolunga nel tempo una gestione disastrosa, che elude la necessità di una svolta e che rischia quindi di produrre effetti devastanti a tutti i livelli.
Annunciamo sin d'ora che a questo scempio, posto in essere da chi a chiacchiere si proclama paladino della democrazia diretta ma nei fatti si adopera per tradirla, ci opporremo in tutti le sedi giudiziarie possibili, a partire da una denuncia alla Commissione Europea e all'Antitrust, ma anche attraverso iniziative nonviolente che convocheremo già dalle prossime ore.
Atac: Proroga contratto di servizio truffa ai cittadini
Tagged on: