Carceri, Bonafoni e Capriccioli: pronti a lavorare su punti critici e raccomandazioni evidenziati dal garante

“Il Garante dei detenuti Stefano Anastasìa ha illustrato oggi la sua relazione al Consiglio Regionale del Lazio: prendiamo atto delle criticità che ha evidenziato e che peraltro avevamo già in parte riscontrato ieri durante la nostra visita al carcere di Regina Coeli”, così in una nota Alessandro Capriccioli, capogruppo di +Europa, e Marta Bonafoni capogruppo della Lista civica Zingaretti.

“Al di là dei ben noti problemi dell’affollamento, della carenza d’organico, dell’assenza dei mediatori culturali e della fatiscenza delle strutture, una delle emergenze che si sono aggravate negli ultimi anni riguarda l’assistenza psichiatrica e la detenzione delle persone in attesa di un posto nelle Rems. Proseguiremo nel corso dei prossimi mesi un’intensa serie di visite negli istituti penitenziari di tutto il Lazio proprio per verificare l’evoluzione di queste problematiche, ma al tempo stesso ci impegniamo fin d’ora a lavorare in Consiglio Regionale per raccogliere le raccomandazioni sulla salute e sulle politiche sociali che il Garante ha evidenziato in chiusura della sua relazione: dall’adozione dei piani di prevenzione del rischio suicidario, alla cartella clinica informatizzata, dalla definitiva implementazione delle Rems, alla ricostituzione dell’osservatorio permanente sulla sanità penitenziaria, dalla definizione di piani di zona sociali al rafforzamento dei servizi territoriali per i pazienti autori di reati. Si tratta di obiettivi – concludono – che attengono non soltanto all’esigenza di essere vicini agli ultimi, quanto alla concreta realizzazione dello Stato di diritto, che è il presupposto di qualsiasi società democratica.”

Carceri, Bonafoni e Capriccioli: pronti a lavorare su punti critici e raccomandazioni evidenziati dal garante
Tagged on: