Rifiuti, Radicali: “M5S fa demagogia, i problemi restano”

"Quando il M5S capirà che la richiesta di un sito dove costruire una discarica spetta all'Ama o a un privato, che deve scegliere tra le zone bianche indicate dalla Città Metropolitana, e che la Regione Lazio può solo autorizzare o meno la costruzione dell'impianto, sarà sempre troppo tardi", così in una nota Alessandro Capriccioli, consigliere regionale di +Europa Radicali, e Massimiliano Iervolino, membro di direzione di Radicali italiani.

"Oggi il senatore del M5S Emanuele Dessì ha invocato il commissariamento della Regione da parte del Governo, ma in questo momento l'unico ente da commissariare sarebbe proprio il Comune guidato dalla giunta pentastellata, che non sta presentando una formale richiesta di discarica per evidenti motivi di convenienza politica. A oggi, l'unica attività compiuta da Raggi, è quella di spedire l'immondizia di Roma in giro per l'Italia, come se questa fosse una soluzione reale per risolvere una situazione ormai al collasso e destinata a peggiorare nei prossimi mesi, a causa del caldo e del normale ridimensionamento del personale durante l'estate.
Quanto all'impianto di Ponzano, sarebbe il caso di segnalare a Dessí che la mozione a cui fa riferimento, peraltro non presentata dal M5S, ha espresso certamente un orientamento politico, ma non si può dire abbia 'fermato' alcunché, perché sull'argomento l'ultima parola spetta all'organo tecnico, ovvero alla direzione regionale politiche ambientali e ciclo dei rifiuti, area valutazione impatto ambientale (VIA). Il M5S, insomma, continua a fare demagogia: mentre i problemi restano, e non si risolvono certo facendo proclami", concludono.

Rifiuti, Radicali: “M5S fa demagogia, i problemi restano”
Tagged on: