fbpx

Rifiuti: tempo scaduto per Raggi, nostra delibera unica soluzione

"Siamo tutti in attesa che Raggi, entro questa sera, indichi un sito per la discarica tra i 7 individuati dal tavolo tecnico. Nel frattempo però due cose sono chiare: l'assemblea capitolina ha detto no ai termovalorizzatori (avallando invece l'idea della discarica di servizio, seppur dopo l'approvazione del piano rifiuti), e ha ammesso la necessità di riscrivere un piano industriale per Ama che comprenda la costruzione di nuovi impianti. In pratica la strada indicata dalla delibera Ripuliamo Roma depositata da noi esattamente 5 mesi fa, e ancora in attesa di discussione". Così in una nota Massimiliano Iervolino, segretario di Radicali Italiani e Francesco Mingiardi, segretario di Radicali Roma.
"Proprio oggi, che scadono i termini entro i quali Raggi deve decidere, abbiamo inviato al presidente dell'assemblea capitolina Marcello De Vito la richiesta di portare in aula la nostra proposta, per rispettare la volontà di circa 7000 cittadini romani, e per dimostrare di essere davvero disposti a valutare soluzioni concrete per risolvere un problema che assume sempre più i contorni della farsa. Sul tema rifiuti l'opportunità politica sta surclassando il bene comune, e la strada del commissariamento sarebbe l'ennesimo fallimento per un'amministrazione che ha raggiunto livelli di degrado mai visti prima in questa città. Ora bisogna affrontare un'emergenza, e contestualmente programmare il futuro: per quanto riguarda il primo step la strada è l'individuazione di una discarica esistente per far fronte all'imminente chiusura di Colleferro; per il secondo step basta approvare e attuare la nostra delibera popolare così da dare all'AMA finalmente una mission industriale, affinché possa risolvere i problemi ambientali e di Tari che attanagliano i cittadini romani".
Rifiuti: tempo scaduto per Raggi, nostra delibera unica soluzione
142 Condivisioni
Tagged on:

80 thoughts on “Rifiuti: tempo scaduto per Raggi, nostra delibera unica soluzione

Comments are closed.