fbpx

Estendere gli aiuti per il Covid19 senza discriminare nessuno

"Soprattutto nel momento del bisogno le persone dovrebbero essere trattate allo stesso modo, nel rispetto del diritto di uguaglianza sancito dalla nostra Costituzione, eliminando barriere burocratiche e ideologiche". Così in una nota Riccardo Magi deputato di Radicali +Europa, Alessandro Capriccioli, consigliere regionale di +Europa Radicali e Francesco Mingiardi, segretario di Radicali Roma.
"Se è vero che generalmente chi non è munito di un titolo di soggiorno non può accedere a nessun tipo di misura di sostegno pubblico, nel contesto di emergenza in cui siamo il pragmatismo e il buon senso dovrebbero guidare gli interventi messi in campo a livello istituzionale. Per questo abbiamo aderito all'appello lanciato da Asgi (Associazione studi giuridici sull'immigrazione) e da altre organizzazioni e rivolto ai sindaci affinché gli interventi straordinari per l'emergenza coronavirus siano rivolti a tutti coloro che ne hanno subito gli effetti, indipendentemente dalla nazionalità, dal titolo di soggiorno E dalla durata della permanenza precedente sul territorio. Oggi Roma limita il diritto a percepire gli aiuti messi a disposizione dal governo ai soli stranieri con il permesso di soggiorno, ma è necessario dare assistenza anche a chi non ha i documenti. Tanto più che la lotta alle marginalità, ora come non mai, risponde all’interesse di tutti di preservare l’ordine sociale e limitare le occasioni di contagio. Peraltro, la domanda predisposta da Roma Capitale impone di rendere dichiarazioni incomprensibili, come quella consistente nell’attestazione che la situazione di bisogno derivi dall’emergenza Covid-19, il che sembrerebbe discriminare proprio le marginalità croniche. Tale richiesta di attestazione, quindi, deve essere quanto prima rimossa dal modello predisposto dagli uffici di Roma Capitale".
Estendere gli aiuti per il Covid19 senza discriminare nessuno
45 Condivisioni