fbpx

Iervolino (Radicali Roma): Quella mozione non chiedeva ai consiglieri un parere scientifico'

‘ Leggendo attentamente il resoconto stenografico della seduta del Consiglio Regionale del Lazio del 28/06/2006, in particolare il dibattito e il voto per la mozione n.108 : ‘azioni tese a favorire l’utilizzazione del farmaco ‘Bedrocan’ e a sostenere una disciplina legislativa per la sperimentazione terapeutica della cannabis indica’ con stupore ho notato che il Consigliere della ‘Rosa nel Pugno’, Donato Robilotta, è uscito dall’aula nel momento del voto poiché, come da lui argomentato durante il dibattito, tale mozione toccava un argomento non di competenza della Regione aggiungendo inoltre che la mozione riguardava temi di competenza scientifica che nulla avevano a che vedere con un Assemblea legislativa. Vorrei replicare al Consigliere Robilotta che impegnare il Consiglio Regionale a promuovere una forte azione istituzionale nei confronti del Ministero della Salute diretta ad agevolare le procedure di importazione del farmaco ‘Bedrocan’ e la relativa distribuzione presso le strutture sanitarie, non riguarda problema scientifici visto che il farmaco è già disponibile. L’ importazione del farmaco favorirebbe lo snellimento di procedure di acquisto e di reperimento ad oggi molto lunghe e difficili, infatti chi ha bisogno del farmaco è costretto ad avviare la procedura di importazione che, sebbene formalmente molto semplice, concretamente si rivela un burocratico calvario che si aggiunge a quello della malattia. IL Bedrocan può essere richiesto solo tramite un modulo predisposto che si trova su internet e che il medico compila, la ASL riconosce, timbra e invia al Ministero della Salute per l’ autorizzazione. Un altro punto della stessa mozione riguardava il sostenere una disciplina legislativa Nazionale per la sperimentazione terapeutica della cannabis, ma il favorire l’avvio di una sperimentazione cosa ha di scientifico? Se si desse un giudizio scientifico a cosa servirebbe la sperimentazione? No il Consigliere Robilotta ha sbagliato a non votare favorevolmente quella mozione e credo che la sua partecipazione, tempo fa, ai tavoli di stesura della Legge Iervolino- Vassalli lo abbiano condizionato politicamente ed ideologicamente. Io gli consiglierei di ri-leggersi i 31 punti di Fiuggi.’

Iervolino (Radicali Roma): Quella mozione non chiedeva ai consiglieri un parere scientifico'
0 Condivisioni