fbpx

Opposizione chiede dimissioni Calabrese per interessi corporativi, noi per garantire il voto dei romani

Dichiarazione di Leone Barilli, segretario di Radicali Roma:

“Lo scorso 25 febbraio, in occasione della discussione in Assemblea capitolina sul risultato del referendum Atac, come Radicali Roma avevamo chiesto le dimissioni dell’assessore alla mobilità e vicesindaco Pietro Calabrese in quanto responsabile della presentazione di una delibera per il nuovo affidamento ad Atac del servizio di trasporto pubblico locale, in spregio alla volontà popolare e agli indirizzi dell’Assemblea che aveva richiesto uno studio sulla migliore forma di affidamento del servizio: uno studio non ancora presentato. Domani in Assemblea capitolina verranno votate due mozioni di sfiducia all’assessore Calabrese, presentate rispettivamente da Pd e Fratelli d’Italia. Allora queste stesse forze politiche non risposero al nostro appello per farsi garanti del voto di quasi 300.000 cittadini romani, oggi invece propongono atti di sfiducia per difendere gli interessi pur legittimi dei commercianti del centro storico. Su una battaglia popolare come quella referendaria, volta a garantire il diritto alla mobilità di tutti i cittadini e in particolare di quelli più periferici, l’opposizione è stata silente, oggi invece alza la voce in difesa degli interessi di pochi”.

Opposizione chiede dimissioni Calabrese per interessi corporativi, noi per garantire il voto dei romani
0 Condivisioni