fbpx

Ostia / Radicali Roma – Sta per scadere il nostro "ultimatum" nonviolento alle istituzioni per accesso al mare libero e gratuito anche fuori stagione

Dichiarazione di Paolo Izzo, segretario Radicali Roma, e dell’avv. Maria Laura Turco, direzione Radicali Roma

A seguito delle numerose battaglie della nostra associazione, fatte anche attraverso esposti alla Procura e ricorsi alla Commissione europea, finalmente il X Municipio di Roma ha emesso la determinazione dirigenziale numero 2.387 che Antonio Caliendo, assessore del X Municipio a lavori pubblici, mobilità e litorale, ha annunciato con queste parole l’ormai lontano 3 ototbre u.s. : “Abbiamo finalmente stabilito l’apertura degli stabilimenti balneari nel periodo invernale, dal 1° ottobre 2014 al 30 aprile 2015, dalle ore 9 alle ore 16. All’esterno degli stabilimenti verrà presto affissa la nuova cartellonistica nelle lingue italiana, inglese e tedesca, dove si informerà la cittadinanza e i turisti del libero accesso e dove sarà chiarito che non ci sarà, in questo periodo, l’assistenza alla balneazione”.

Annunciata come una “vittoria” dagli stessi responsabili del X Municipio – e di vittoria si tratterebbe in effetti se venisse pienamente applicata – di fatto non soltanto la cittadinanza è ancora piuttosto ignara di questa eccezionale novità normativa (tanto da accedere al litorale soltanto attraverso i due varchi del pontile aperti nell’agosto u.s. a seguito dei nostri esposti che hanno sollecitato l’interessamento della Magistratura), ma soprattutto sono pochissimi gli stabilimenti in concessione che si sono adeguati alla suddetta determinazione n. 2387.

Per quanto detto, mentre il consigliere capitolino radicale Riccardo Magi è ancora in attesa di una risposta alla sua segnalazione di inadempienza agli uffici competenti, siamo qui a ricordare che è in scadenza il nostro “ultimatum” nonviolento al X Municipio e agli altri enti preposti per il rispetto della legalità e dei diritti dei cittadini: “se nel giro di dieci giorni – chiedevamo una settimana fa – le istituzioni locali non saranno in grado di far sì che i concessionari balneari rispettino tutti e immediatamente la nuova norma, consentendo – con l’apertura dei passaggi e la cartellonistica prevista – l’accesso libero e gratuito al mare per cittadini e turisti, sarà cura dell’associazione Radicali Roma, in collaborazione con Franco Giacomelli e con l’associazione “Mare Libero”, organizzare un’azione di disobbedienza civile, recandosi – sabato 22 e domenica 23 novembre prossimi – in ogni stabilimento che non si sia adeguato e affiggendovi un manifesto riportante il contenuto della determinazione dirigenziale n.2.387, stampato a nostre spese”. Oggi rimangono tre giorni prima della scadenza del nostro “ultimatum” nonviolento: se le istituzioni locali non ci risponderanno, ci vedremo sabato mattina a Ostia sul lungomare, pardon, sul lungomuro.
Ostia / Radicali Roma – Sta per scadere il nostro "ultimatum" nonviolento alle istituzioni per accesso al mare libero e gratuito anche fuori stagione
0 Condivisioni
Tags: