fbpx

Primarie PD: Lettera di Staderini ai Consiglieri romani

  Si è oggi costituito il Comitato promotore per la candidatura di Marco Pannella a segretario nazionale del Partito democratico.
 
I primi componenti del Comitato sono Maria Antonietta Coscioni, Mina Welby e Maddalena Nuvoli.
 
Ritengo opportuno e necessario offrire al Paese, attraverso una candidatura radicale,  la possibilità di determinare con quali metodi, quali strategie,  quali soluzioni, quali storie un partito nuovo debba nascere ed essere guidato.
 
La candidatura di Pannella è garantita da 50 anni di fatti, peraltro è l’unica che può rivendicare quarant’anni di lotta antipartitocratica.
 
Occorre raccogliere 3000 firme entro il 30 luglio, ma il Regolamento prevede che possano autenticarle solo i consiglieri eletti negli enti locali e non anche -come per elezioni e referendum- i cancellieri e i segretari comunali.
 
Faccio appello per questo ai consiglieri comunali, provinciali e municipali romani a rendersi disponibili a svolgere un mero servizio tecnico di autenticazione delle firme.
Solo così, infatti, sarà possibile una piena agibilità democratica delle Primarie del PD.

 
Per manifestare la disponibilità, mario@staderini.it ; 3926372771
 
 
 
 
 
Quello che segue è il testo integrale della lettera che Mario Staderini, capogruppo della Rosa nel Pugno al Municipio I di Roma, ha inviato oggi ai Consiglieri comunali, provinciali e municipali romani.
 
 
 
Roma, 24 luglio 2007
 

Caro Consigliere,
 

come saprai, Marco Pannella ha deciso di proporre la propria candidatura alla segreteria nazionale del nascente Partito democratico.

 
Affinché ciò sia tecnicamente possibile, occorre che entro il 30 luglio si raccolgano tra le duemila e le tremila firme.
 
Il Regolamento prevede che possano autenticare le firme esclusivamente i consiglieri comunali, provinciali e municipali. Se lo avessero potuto fare anche i cancellieri -come di norma accade per le elezioni o i referendum-, nonostante i pochi giorni che ci separano dal termine di chiusura della raccolta credo saremmo stati in grado di farcela di slancio.
 
Accade invece che i consiglieri radicali eletti negli enti locali, in tutta Italia, si contino sulle dita di una mano.
 
L’agibilità democratica dell’accesso alle primarie del PD passa, quindi, attraverso la tua disponibilità a svolgere un mero servizio tecnico di autenticazione delle firme.
 
Si tratta di poche ore in pochi giorni.
 
Ti ringrazio da subito.
 
 Mario Staderini
(Consigliere Municipio I)

Primarie PD: Lettera di Staderini ai Consiglieri romani
0 Condivisioni
Tags: