fbpx

Prodi non ama Roma: An cerca lobby trasversale

Il Governo di centrosinistra guidato da Romano Prodi “snobba” Roma e Alleanza Nazionale cerca alleanze bipartisan per non lasciare la capitale in mezzo al guado. Questo almeno il pensiero esposto dai vertici del partito presieduto da Gianfranco Fini, enunciato oggi appena scaduto alle 12 il termine fissato per la presentazione di emendamenti alla Finanziaria. Gianni Alemanno, Commissario della federazione romana, alla presenza tra gli altri dell’onorevole Fabio Rampelli e del capogruppo di An in Consiglio Comunale, Marco Marsilio, ha sottolineato come gli 816 milioni di euro stanziati nell’ultima manovra per Roma “siano al di sotto degli 845 presenti nella Finanziaria del 2001, la più penalizzante per la Città Eterna nell’epoca Berlusconi”. “Sono stati sì stanziati soldi per Roma Capitale, ma non per quanto concerne le realtà infrastrutturali ovvero per le spese correnti – ricorda l’ex ministro delle Politiche Agricole – E’ assente ogni risorsa per il trasporto pubblico, così come era accaduto per il 2006. Abbiamo promosso alcuni emendamenti ma sono finiti in Commissione Bilancio che non accetta interventi su realtà locali. Non vedendo impegni significativi della maggioranza, proveremo a dare vita ad una lobby romana o quantomeno per le aree metropolitane per fare fronte comune volto ad aumentare i trasferimenti ordinari previsti dalla Finanziaria 2007 alla capitale”. L’esponente della Destra Sociale lancia un messaggio ai colleghi del centrosinistra ”per migliorare la situazione attuale, per sostenere in modo trasversale la Città Eterna”: An presenterà alla Camera 4 emendamenti alla Finanziaria. Di questi solo uno, visto il divieto nel documento di riferimenti a realta’ specifiche, e’ dedicato espressamente a Roma, e prevede l’aumento di 100 milioni di euro dei finanziamenti per il 2007 della Legge ”Roma Capitale”, che passerebbero quindi da 150 a 250 milioni di euro. ”Un altro emendamento – continua Alemanno – e’ dedicato alla sicurezza delle aree metropolitane e prevede un incremento di 1000 unita’ tra Carabinieri e Polizia; una spesa di 180 milioni di euro nel triennio 2007-2009 per la chiusura dei campi nomadi e la loro ricollocazione fuori dalle aree metropolitane; l’incentivazione, con 45 milioni di euro nel triennio, dell’utilizzo da parte dei privati di tecnologie per la sicurezza; la sperimentazione per i prossimi tre anni,attraverso un fondo di 45 milioni di euro, di guardie giurate che prestino servizi di sicurezza sussidiaria”.

Il terzo emendamento, a firma del deputato Fabio Rampelli, propone lo stanziamento di 150 milioni di euro nel triennio 2007-2009 per l’ammodernamento tecnologico dei sistemi di sicurezza delle linee metropolitane. ”Infine – spiega Rampelli – con l’ultimo emendamento chiediamo di istituire un Fondo, con una dotazione di 25 milioni di euro per il 2007, 2008 e 2009, per l’attuazione di un programma triennale di riqualificazione urbanistica e ambientale delle aree metropolitane. Sarà un provvedimento più ampio per riqualificare le periferie da legare a quello per aumentare la sicurezza, tanto in termini di decoro urbano quanto in riqualificazione ambientale. Puntiamo decisamente alla sostituzione edilizia, ovvero demolizione e ricostruzione invece di realizzare nuove cubature. In tutto 25 milioni nel triennio 2007-2009. Una volta approvato l’emendamento per la legge ‘Roma capitale’ – conclude – chiederemo anche con un ordine del giorno di trasformare, con una spesa di 6 milioni di euro, il Parco dell’Appia Antica da regionale a nazionale, essendo inadeguata la legislazione attuale che lo norma. Siamo contenti per le chances date a Roma per i Mondiali di Nuoto del 2009 e di Roma 2016, ma vorremmo che non si dimenticasse il grave stato in cui versano la Prima Città dello Sport al Foro Italico e tutta l’area dell’Acqua Acetosa”. Chiusa riservata a Marsilio: ”L’attuale Governo stanzia per Roma il 20% in meno rispetto alla Finanziaria 2005 di Berlusconi. L’esecutivo guidato da Prodi non doveva essere amico della capitale?”.

Prodi non ama Roma: An cerca lobby trasversale
0 Condivisioni
Tags: