fbpx

Raggi sprofonda nei consensi insieme a qualità della vita dei cittadini, necessarie riforme concrete per evitare baratro

Dichiarazione di Riccardo Magi, Segretario di Radicali Italiani, e di Alessandro Capriccioli, Segretario di Radicali Roma:

Non crediamo sia soltanto a causa degli errori nella scelta della squadra, come ipotizzano i giornali, se il consenso di Virginia Raggi è precipitato rispetto alle elezioni comunali: piuttosto, riteniamo che il calo di popolarità della Sindaca sia legato soprattutto all’enorme quantità di questioni che, dopo sei mesi dalla sua elezione, rimangono tuttora non soltanto irrisolte, ma prive perfino di una direzione di marcia almeno abbozzata.
Dai rifiuti all’accoglienza, dai campi rom alle municipalizzate, dalla fallimentare situazione dell’ATAC al buco nero del debito, nessuno dei nodi cruciali che era necessario sciogliere per rilanciare la capitale è stato affrontato con idee di cambiamento e programmi di riforma: il risultato è che la città sprofonda sempre di più, e con essa la qualità della vita dei suoi abitanti.
Per frenare una caduta verticale che senza una svolta è destinata a tradursi in un baratro definitivo servirebbe davvero il coraggio tanto sbandierato negli slogan elettorali: il coraggio di compiere scelte di discontinuità rispetto al passato senza limitarsi a proclamare la propria diversità dagli altri, ma fornendo risposte concrete ai cittadini e alle loro urgenze, magari avendo l’umiltà di confrontarsi con chi quelle risposte le ha elaborate da tempo.
Perché i Sindaci che sprofondano passano, e vengono presto sostituiti da altri: ma i problemi della città rimangono, e si aggravano sempre di più ad ogni segnale di inerzia e indecisione.

Raggi sprofonda nei consensi insieme a qualità della vita dei cittadini, necessarie riforme concrete per evitare baratro
47 Condivisioni
Tags: