fbpx

Regione Lazio: arriva il Piano salva-sanità

La Giunta regionale ha approvato il piano di rientro della spesa sanitaria che annuncia il taglio di 3.671 posti letto nella Regione e la copertura del debito sanitario.

Come? Il documento prevede la possibilità di ripianare i 9.400 milioni di debito grazie ai 4.700 milioni di euro di entrate nell’anno in corso (contributi statali straordinari e crediti residui) e pagando dal 2008, per 30 anni, una rata da 310 milioni di euro annua alla Cassa depositi e prestiti.
Il Piano stabilisce poi la riduzione dei posti letto: 3.671 unità in meno nel Lazio entro il 2009. In particolare 1.797 posti letto in meno nel pubblico (da 14.709 a 12.834) e 1.874 nel privato (da 7.530 a 5.733).
I tagli saranno distribuiti più o meno equamente nei tre anni: 1.395 nel 2007, 1.139 nel 2008 e 1.137 nel 2009. Al termine del triennio la sanità pubblica regionale sarà del 69.12 percento (oggi 66,14 percento) mentre quella privata diminuirà fino al 30,88 percento (oggi è del 33. percento).

Nel 2007 L’Asl che verrà maggiormente colpita dai tagli sarà la Rm/A con una riduzione totale di 454 posti letto. Il Policlinico Umberto I è, invece, l’ospedale che subirà i maggiori tagli: dagli attuali 1.532 posti letto arriverò ad averne 1.300; riduzioni anche per il Policlinico Agostino Gemelli (da 1.769 a 1.659) e il San Camillo Forlanini (da 1.344 a 1.240).

Regione Lazio: arriva il Piano salva-sanità
0 Condivisioni
Tags: