fbpx

Trans "lavoravano" in casa. Fermate in cinque

Agenti di polizia hanno fatto irruzione in due mini appartamenti di un condominio in via Gaspare Fanali, nel quartiere Furio Camillo, fermando cinque transessuali brasiliane, tutte clandestine. Ad allertare le forze dell’ordine alcuni condomini, insospettiti dal gran via vai di uomini sia di giorno che di notte e preoccupati per frequenti episodi di liti e percosse tra clienti e transessuali, causati da presunti tentativi di furto che queste ultime avrebbero commesso durante le “prestazioni”.

Gli agenti, entrando nei due mini appartamenti del sottoscala, di circa 30 metri quadrati, vi hanno trovato 5 transessuali clandestine, di nazionalità brasiliana. Dopo essere state accompagnate all’Ufficio Immigrazione per le foto e l’identificazione, due delle cinque clandestine sono state munite di decreto di espulsione con l’ordine di lasciare il territorio nazionale, mentre altre due sono state rilasciate. La quinta è rimasta in attesa di essere trasferita al centro di permanenza e accoglienza per stranieri.

Sono ancora in corso indagini finalizzate all’identificazione dei proprietari degli appartamenti che rischiano una denuncia per sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Trans "lavoravano" in casa. Fermate in cinque
0 Condivisioni