fbpx

Per rilanciare il turismo a Roma servono politiche della notte innovative

Dichiarazione di Leone Barilli, segretario di Radicali Roma:

“Oggi in Assemblea Capitolina si sta tenendo una seduta straordinaria sul tema della crisi del turismo a Roma. La pandemia, tra le altre cose, ci ha mostrato la fragilità di un sistema economico come quello romano, fondato su un turismo mordi e fuggi che da un lato ha svuotato il centro storico e lo ha riempito di imprese di ristorazione anche di bassa qualità, dall’altro ha distolto l’attenzione delle amministrazioni dagli investimenti in percorsi turistici diversificati che possano valorizzare anche altri territori che non fossero le zone centrali. Un modello di turismo che ha depresso la qualità della vita dei residenti e che ha ampliato le disuguaglianze, premiando la rendita senza creare nuove opportunità di sviluppo economico e attirando così solo lavoro precario. Le politiche della notte sono ormai riconosciute in tutta Europa come un importante motore di sviluppo economico oltreché di emancipazione e di estensione dei diritti per i cittadini. Una seria e approfondita riflessione per rilanciare il turismo a Roma non può prescindere dal cambiamento dell’approccio legato alla vita notturna della città, che finora è stato soltanto di tipo securitario e rivolto esclusivamente all’ordine pubblico. Le politiche della notte intercettano trasversalmente diversi ambiti di interesse: sviluppo economico, cultura, mobilità, lavoro, sociale, gestione dei rifiuti ecc. Per attivare le politiche più adeguate proponiamo gli Stati generali della notte per coinvolgere tutti coloro che vivono, lavorano e fanno impresa in un grande piano strategico cittadino. Il sostegno alle attività in crisi è doveroso, lo è altrettanto offrire un nuovo modello di sviluppo per generare nuove opportunità”.

24 febbraio 2022

Per rilanciare il turismo a Roma servono politiche della notte innovative
0 Condivisioni
Tags: