fbpx

Raggi superpoliziotta ma per superare i campi rom serve progettualità

"La Sindaca ancora in veste di superpoliziotta racconta sui social che prosegue il lavoro dell'amministrazione per la chiusura dei campi. Parla di censimento, identificazione e, appunto, chiusura. Noi torniamo a dire che le persone, una volta identificate, censite e sgomberate non evaporano. Per superare il dramma sociale delle baraccopoli sarebbe importante valorizzare una progettualità piuttosto che gli interventi di polizia”.
Così in una nota Francesco Mingiardi, segretario di Radicali Roma.
"A ottobre in Assemblea capitolina il Movimento 5 Stelle si è astenuto in massa sulla proposta di delibera popolare Accogliamoci, di cui siamo stati tra i promotori, finalizzata proprio a offrire una strategia operativa per il reale superamento dei campi. Abbiamo ottenuto, però, un importante impegno dell'aula per un confronto pubblico sui dati delle politiche messe in capo e sui risultati ottenuti dall'amministrazione a fronte delle risorse impiegate: capire quello che si è fatto per intervenire su quello che non ha funzionato. Per ora questo spazio di confronto non c'è e i dati su risultati e spesa nemmeno. Ci sono, appunto, nuove iniziative di polizia che durano il tempo di un post, poi le persone continueranno a vivere la città dove possono e come possono e Roma continuerà a subire le conseguenze di questa politica. Per questo torniamo a chiedere alla Sindaca di smettere ogni speculazione sulle attività di polizia e di riprendere un dibattito costruttivo e aperto a buone esperienze e professionalità per trovare davvero la strada per il superamento dei campi”, conclude.
Raggi superpoliziotta ma per superare i campi rom serve progettualità
0 Condivisioni
Tagged on: