Regionali: Parisi surreale, il razzismo esiste

"Le soluzioni che propone sono impraticabili, oltre che disumane".
Dichiarazione di Alessandro Capriccioli, segretario di Radicali Roma e capolista a Roma di "+Europa con Emma Bonino" alle regionali del Lazio.
 
Fa sorridere (per non piangere) la surreale affermazione di Parisi, secondo cui Salvini e Meloni non sarebbero razzisti ma intenzionati a risolvere i problemi, mentre i loro avversari, "con ipocrisia", sull'immigrazione farebbero "finta di niente".
La realtà è che le cose stanno nel modo esattamente opposto: da un lato c'è chi, come noi, prende atto che una questione epocale come l'immigrazione dev'essere affrontata in modo umano e razionale, rispettando i diritti di chi viene in Italia a cercare un futuro migliore e organizzando in modo efficiente l'accoglienza e l'integrazione, consapevole che sarebbe illusorio pensare di liquidarla paventando espulsioni di massa che tra l'altro non sono materialmente perseguibili. 
Dall'altro c'è invece chi, come Salvini, Meloni e Co., soffia sul fuoco della rabbia prospettando soluzioni impraticabili, oltre che disumane, e tenta di mascherare maldestramente il razzismo che invece alimenta, attribuendosi un pragmatismo che è tale solo nelle chiacchiere.
Negare il razzismo e dipingerlo come un atteggiamento responsabile, insomma, serve solo ad aggravare una questione già di per sé difficile, e nuoce alla sicurezza anziché migliorarla.
 
Regionali: Parisi surreale, il razzismo esiste
Tagged on: