fbpx

29 MARZO: IN AEROPORTO PER NON DIMENTICARE CUBA

Nell’arco della mattinata verrà distribuito ai passeggeri diretti a Cuba del materiale informativo sulla situazione dei diritti umani in quel paese, in particolare sul tema della libertà di espressione e associazione. Ai passeggeri in partenza per l’isola verrà inoltre regalato un libro (titoli universali: da Gandhi a Kundera, da Tocqueville a Orwell) con l’invito che a loro volta lo regalino ad un abitante cubano.

Un libro che vuol essere una boccata d’ossigeno per un popolo che non ha accesso ad un’informazione e ad una cultura libera e vera.

L’iniziativa è promossa per ricordare l’arresto, un anno fa, di 75 oppositori pacifici del regime di Fidel Castro: giornalisti, sindacalisti, membri della società civile che in vario modo aderivano e sostenevano il progetto Varela di Osvaldo Paya in favore di una riforma democratica della costituzione cubana.

Gli arrestati sono stati condannati a pene detentive fino a 28 anni di reclusione e stanno scontando la pena in condizioni carcerarie drammatiche, che fanno preoccupare per la vita di molti, soprattutto anziani e malati.

Il comunicato di Nessuno Tocchi Caino:
Nessuno tocchi Caino aderisce alla manifestazione organizzata da Pax Christi Olanda per denunciare il regime cubano. L’iniziativa avrà luogo il giorno 27 marzo 2004 all’aeroporto di Milano Malpensa e il giorno 29 marzo a quello di Roma Fiumicino dove verrà distribuito alle persone in viaggio verso Cuba del materiale informativo sulla situazione dei diritti umani a Cuba, in particolare sul tema della libertà di espressione e associazione. Verrà
regalato un libro (titoli universali: da Gandhi a Kundera, da Tocqueville a Orwell) a tutti coloro che lo vorranno con la richiesta di donarlo a loro volta ad un abitante dell’isola dove manca la libertà di informazione. L’iniziativa è promossa per ricordare l‚arresto, un anno fa, di 75 oppositori pacifici del regime di Fidel Castro: giornalisti, sindacalisti, membri della società civile che in vario modo aderivano e sostenevano il progetto Varela di Osvaldo Paya in favore di una riforma democratica della costituzione cubana. Gli arrestati sono stati condannati a pene detentive fino a 28 anni di reclusione e stanno scontando la pena in condizioni carcerarie drammatiche, che fanno preoccupare per la vita di molti, soprattutto anziani e malati. La campagna, organizzata da Pax Christi Olanda, è internazionale e verrà attuata in Olanda, Francia, Spagna e Italia. In Italia aderiscono, oltre a Nessuno tocchi Caino, il Comitato Italiano Helsinki, RadicaliRoma, l’associazione “Enzo Tortora” di Milano e l’Unione per le libertà a Cuba.

29 MARZO: IN AEROPORTO PER NON DIMENTICARE CUBA
0 Condivisioni