fbpx

Atac: Atto tribunale dimostra inconsistenza concordato

 
"Proroga inutile: per il bene dei cittadini si metta a gara".
Dichiarazione di Riccardo Magi, Segretario di Radicali Italiani e deputato di +Europa, e di Alessandro Capriccioli, segretario di Radicali Roma è consigliere regionale del Lazio di +Europa, promotori del referendum "Mobilitiamo Roma". 
 
"Le gravi riserve contenute nel decreto notificato dal Tribunale ad Atac dimostrano, una volta di più, che il proclamato obiettivo di risanare un'azienda ormai tecnicamente fallita, e la conseguente proroga del contratto di servizio fino al 2021, erano solo degli espedienti per prendere tempo senza affrontare i veri nodi che sono alla base del disastro dei trasporti romani.
Ribadiamo per l'ennesima volta che l'unica strada seria e responsabile è quella indicata dal referendum "Mobilitiamo Roma": l'apertura alla concorrenza e la messa a gara del servizio, grazie a cui Roma Capitale potrà finalmente riappropriarsi del ruolo che le sarebbe proprio, quello della pianificazione e del controllo del trasporto pubblico, lasciando che a svolgerlo sia chi è in grado di farlo in modo efficace.
La retorica di "Atac bene comune" ha definitivamente fallito, e quanto rilevato dal Tribunale ne è l'ennesima dimostrazione: il vero patrimonio pubblico, come ripetiamo da anni, è la qualità del servizio offerto ai cittadini.
Sarebbe il caso, per il bene della capitale e di chi ci vive, di prenderne finalmente atto".
Atac: Atto tribunale dimostra inconsistenza concordato
133 Condivisioni