fbpx

Aziende comunali: tagli ai Cda

Efficienza e risparmio. Sono questi gli obiettivi che hanno ispirato la decisione del Campidoglio di “dimagrire” i Cda delle aziende partecipate. Il Comune di Roma si appresta infatti a ridurre di 18 unità i consiglieri di amministrazione seguendo il criterio del contenimento della spesa.

Una delibera approvata dalla Giunta dà dunque attuazione alle norme previste dalla Legge Finanziaria 2007. ”I costi a carico delle aziende comunali – spiega il sindaco Veltroni – si ridurranno cosi’ di circa 600mila euro all’anno”.

IL DETTAGLIO – L’alleggerimento dei Consigli di amministrazione riguarda membri indipendenti senza deleghe, cosi’ ripartiti: Ama (- 2 consiglieri), Atac (-2), Zetema (-2), Assicurazioni di Roma (-4), Risorse per Roma (-4), Roma Metropolitane (-4). ”Questo atto – commenta l’assessore al Bilancio, Marco Causi – e’ un ulteriore passo che si aggiunge e completa l’opera di razionalizzazione avviata grazie ai progressi compiuti dall’amministrazione comunale in questi anni nella gestione del Gruppo Comune Roma, con l’introduzione in tutte le aziende di un avanzato sistema di controllo di gestione”.

Aziende comunali: tagli ai Cda
0 Condivisioni