fbpx

Detenuto a Regina Coeli muore all'ospedale Santo Spirito

 

ROMA, 6 DIC – Ad 84 anni recluso a Regina Coeli per un omicidio commesso anni fa, ha passato gli ultimi mesi in un letto del centro clinico del carcere, accudito dagli altri detenuti e dagli agenti di polizia penitenziaria, fino a quando un aggravamento delle sue condizioni lo ha portato rapidamente alla morte, all’ospedale Santo Spirito di Roma. E’ la storia di Pasquale Maravalli, 84 anni, deceduto lo scorso 4 dicembre, raccontata dal Garante regionale dei diritti dei detenuti Angiolo Marroni. Da tempo l’anziano, con diverse patologie in atto, era costretto a scontare la propria pena in un letto del centro clinico del carcere romano. ‘Quella degli anziani in carcere sta diventando una vera e propria emergenza nell’emergenza’, ha detto Marroni che la settimana scorsa aveva denunciato un altro caso, quello di un 85enne che a Regina Coeli sta scontando una condanna di 8 mesi per false generalita’ e porto abusivo di un coltello. A quanto risulta dal Garante, nel centro clinico di Regina Coeli sono ricoverati anche un detenuto tetraplegico proveniente da Avellino e un malato psichico arrestato per un reato commesso una quindicina di anni fa. (ANSAweb)

Detenuto a Regina Coeli muore all'ospedale Santo Spirito
0 Condivisioni
Tags: