fbpx

Gay Pride 2007, la città si prepara

 ”Ogni manifestazione di intolleranza e di omofobia in questa città non è accettata”. Così il sindaco di Roma Walter Veltroni alla vigilia del Gay Pride 2007, in calendario domani nella Capitale. Il primo cittadino si scaglia indignato contro i contenuti dei manifesti di Forza Nuova apparsi e subito rimossi in varie zone della città (vi si leggeva: “‘‘No more gay, basta froci” ).
Roma e la sua anima laica non si lasciano intimorire: la sfilata gay colorerà le sue strade con centinaia di migliaia di persone provenienti da tutta Italia (200 i pulman in arrivo), almeno 40 carri e costumi dalle più originali sortite.

CORTEO – Si parte sabato mattina alle 9.30 da piazza della Repubblica, meta piazza Santi Apostoli alle 12.30. I manifestanti transiteranno per viale Luigi Einaudi, piazza dei Cinquecento, via Cavour, Largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via Cesare Battisti.
Il pomeriggio il corteo continua la sua corsa dalle 16 alle 24 per il ‘Roma Pride’ con corteo e parata di carri allegorici da piazzale Ostiense a Porta San Giovanni.

BUS – Saranno 46 le linee deviate.Ovvero: H, 16, 30 Express, 36, 40 Express, 44, 46, 60 Express, 61, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 81, 84, 85, 87, 90 Express, 95, 105, 117, 119, 160, 170, 175, 271, 360, 492, 571, 590, 628, 630, 649, 714, 715, 716, 780, 781, 810, 850, 910, 916 e le turistiche 110 Open e Archeobus.
Sabato dalle 16 alle 24 per il ‘Roma Pride’ con corteo e parata di carri allegorici da piazzale Ostiense a Porta San Giovanni, saranno deviate 34 linee: C3, i bus sostitutivi serali del metro’ A MA1 e MA2; 3, 16, 23, 30 Express, 60 Express, 75, 81, 85, 87, 95, 117, 118, 160, 175, 271, 280, 360, 571, 590, 628, 650, 665, 673, 714, 715, 716, 719, 769, 810, e le turistiche Archeobus e 110 Open.

Gay Pride 2007, la città si prepara
0 Condivisioni