fbpx

Gay Pride 2007: le tappe del corteo romano

 Attraverserà tutta la città e animerà le strade della Capitale con 40 carri e decine di migliaia di persone di ogni parte d’Italia. In calendario per sabato prossimo il Rome Gay Pride 2007, rinverdirà i fasti dell’edizione 2000.

Il cuore della manifestazione – che hanno detto gli organizzatori ha il patrocinio della presidenza del Consiglio dei ministri, della Regione Lazio e del Comune di Roma – sarà il corteo, che partirà alle 16 da piazza di Porta San Paolo e arriverà a piazza di San Giovanni.
”Non poteva essere altrimenti – hanno spiegato gli organizzatori – perché la piazza che ha ospitato il familismo, cioè la manifestazione del Family day, doveva tornare a rappresentare i diritti di tutti”.
Parità, dignità e laicità saranno le parole d’ordine.

Alla presentazione del corteo, i tre portavoce del movimento Rossana Praitano, Riccardo Gottardi e Cristian Ballarin, che hanno parlato rispettivamente in rappresentanza del circolo Mario Mieli, dell’Arci gay e del movimento transessuale, fanno riferimento alla ”maturità del movimento” ma soprattutto agli ”attacchi furibondi subiti in questo periodo” per spiegare il miracolo di un Pride unitario, anche se con tante anime.

La conclusione della giornata sarà il party Euphoria, nel Parco Aniene, a Tor Cervara (biglietto 15 euro), nella periferia sud est di Roma, che comincerà alle 22 e proseguirà fino all’alba. Vi parteciperà una quarantina di artisti tra cui il ”top” dei dj Junior Vasquez, che ha lavorato con Madonna, Elton John e Cher.

Gay Pride 2007: le tappe del corteo romano
0 Condivisioni