fbpx

Il nuovo Protocollo per la Sicurezza abbia l’inclusione come obiettivo

“Oggi è stato approvato dalla Giunta capitolina il nuovo protocollo d’intesa con il Prefetto per gli Osservatori territoriali per la Sicurezza. Ricordiamo che nell’aprile scorso avevamo scritto una lettera al Prefetto di Roma Matteo Piantedosi chiedendogli di farsi promotore di un’iniziativa volta a coinvolgere il terzo settore e gli operatori delle politiche di riduzione del danno all’interno degli Osservatori territoriali per la Sicurezza. Ci auguriamo che con questo nuovo protocollo si possa inaugurare una nuova stagione di politiche della sicurezza volte davvero all’inclusione” così in una nota Leone Barilli, segretario di Radicali Roma.

“La chiave repressiva non è sufficiente a rimuovere le cause che portano larghe fasce della popolazione alla marginalità economica e sociale: le sole forze della polizia non hanno gli strumenti per farsi carico di numerose e complesse fragilità. Per questo è necessario coinvolgere chi, sopperendo all’amministrazione, conosce e intercetta le fragilità, esplose ancor di più in questa fase di crisi pandemica, e chi da anni lavora nei territori salvando decine e decine di vite umane dalla piaga del consumo di droghe pesanti. Il contrasto al degrado sociale lo si pratica con politiche attive sul fronte dello sviluppo economico e dell’innovazione dei servizi. L’ascolto di chi opera nel sociale è determinante nel valorizzare le buone pratiche e isolare la criminalità”.

19 novembre 2021

Il nuovo Protocollo per la Sicurezza abbia l’inclusione come obiettivo
0 Condivisioni