fbpx

LA GIUNTA RADICALI ROMA INCONTRA LE ASSOCIAZIONI GLBT, RESOCONTO DELLA RIUNIONE DEL 13 Febbraio 2007

IERVOLINO
Siamo qui perché associazione RR insieme con altri soggetti che hanno aderito all’iniziativa, intendiamo procedere ad una raccolta firme per il riconoscimento anagrafico delle unioni di fatto nel comune di Roma. A livello nazionale lo scoglio per il DDl Pollastrini-Bindi sarà al Senato. Prima di passare agli aspetti organizzativi (comitato promotore, volantini, feste..) vorrei sapere da parte di persone che non c’erano negli incontri precedenti e comunque fare un giro di opinioni sulla opportunità ancora sull’iniziativa o se invece sono nate perplessità.

UAAR Roma
Noi aderiamo come circolo di Roma, per il nazionale saprò qualcosa nei prossimi giorni. Per la raccolta firme siamo autonomi per 1-2 banchetti e potremmo anche cominciare domenica. IN accordo con il nostro direttivo manifestiamo disponibilità a distribuire materiale delle altre organizzazioni.

NUOVI DIRITTI CGIL ROMA
Confermo l’adesione dell’ufficio nuovi diritti, mentre la CGIL Roma e Lazio mi ha detto che intende aspettare il risultato del DDl nazionale.

DI GAY PROJECT
Come adesione ci siamo assolutamente, sia come convinzione sul progetto, sia come necessità di smuovere le acque. Anche praticamente siamo disponibili a collaborare anche diffondendo materiale e raccogliendo firme nelle nostre feste.

ROSA ARCOBALENO
Noi ci stiamo sicuramente anche proprio alla luce delle recenti polemiche con il Vaticano sui DICO

MARIO MIELI
Per noi rimane l’adesione già manifestata in precedenza.

IERVOLINO
Bene alla luce di queste numerose adesioni espresse passerei a dibattere della fase pratica. Dovremmo organizzare un evento di presentazione, costituire il Comitato Promotore. Per quanto concerne il coordinamento per i tavoli, lo smistamento dei militanti, richiesta dei permessi, ce ne occupiamo direttamente come Radicali Roma. Lo potremo fare anche grazie ad un format di adesione che abbiamo messo sul sito e vi chiediamo di inoltrare sia il format che il modulo raccolta firme sui vostri siti; si può pensare ad un banner, ma prima dovremo pensare ad uno slogan. Quindi per punti: 1) Comitato Promotore; 2) diffusione dell’appello on line; 3) Slogan e volantino; 4) pensare alle forme di autofinanziamento. Il tutto per essere pronti in 10 15 giorni.

PINNA
Ho parlato con Palladino del Comune e mi ha detto che ci sono 3 step:
1) compilazione del modulo con 10 componenti del Comitato Promotore
2) biosognerà richiedere il certificato elettorale
3) chiamare Cirilli per ottenere un appuntamento dove dovremo depositare il modulo di adesione ed una relazione illustrativa (che posso fare io e poi sottoporvela);
Dopodichè partiranno i 3 mesi per la raccolta delle 5000 firme.

SABATINELLI
Da un punto di vista strettamente politico dovremmo cercare di temporizzarci sulla presumibile data di votazione del DDl DICO per non trovarci spiazzati localmente da una legge nazionale già approvata. Per dare un senso forte alla raccolta il numero di 5000 firme deve essere ampiamente superata. Quindi 5000 dovremmo pensarle, come obiettivo, 15-20000.

IERVOLINO
Sui tempi dell’approvazione del DDl non ho informazioni riservate e mi rifaccio a quello che leggo sui giornali; può anche essere che il tutto venga stoppato in commissione

MASCIOTTI
Proprio oggi sul “Sole 24 ore” si diceva dell’ingorgo legislativo nelle camere: circa 200 attualmente

BONANO
Però questo DDl andrà al Senato, dove dovrebbero essere meno. Ma secondo me la valutazione è essenzialmente politica, perché il DICO comunque non ci soddisfa. Quindi vedi la raccolta come grande momento di visibilità per la nostra realtà romana che dà un segnale al nazionale per manifestare insoddisfazione; magari nel frattempo cercare di far passare una delibera al Comune sul Registro. Questa prospettiva ci mette al riparo dai mutamenti che dovessero intervenire nel frattempo per la evoluzione del nazionale.

MORINI
2 cose. Sulla tempistica a questo punto è interessante ma non utile interessarsi proprio della tempistica nazionale: il DDl è stato presentato e non abbiamo strumenti di controllo sul suo cammino; inoltre noi comunque abbiamo 90 gg., indipendentemente dalle evoluzioni esterne al Comune. Vedo 2 obiettivi: costringere il consiglio comunale al dibattito e poi dare il segnale delle vivacità dibattimentale nella realtà della Capitale. Inoltre l’obiettivo delle 20000 firme lo vedo ostico perché vuol dire 220 firme al giorno per 90 giorni.

SABATINELLI
Ricordo che a Roma per la fecondazione assistita abbiamo raccolto 73500 firme in 3 mesi

MORINI
Volevo sottolineare la difficoltà solo per impegnare alla collaborazione tutti i compagni e le organizzazioni presenti ogni giorno di quella che sarà la campagna raccolta firme.

CGIL NUOVI DIRITTI ROMA
Volevo precisare che insieme a tutti i compagni del direttivo siamo stati concordi nel manifestare insoddisfazione per i DICO, ma c’è l’imbarazzo di avere una maggioranza a te “vicina”, che ha presentato un qualcosa contro il quale ci dovremmo mobilitare “contro”.

IERVOLINO
Quindi per venire al pratico: un nominativo per ogni associazione per il Comitato Promotore; qualcuno che si occupi del banner per i vari siti

MARIO MIELI
Del banner ce ne occupiamo noi

IERVOLINO
Slogan e volantini anche per autofinanziarci

Lo slogan scelto tutti insieme è COPPIE IN-COMUNE

LA GIUNTA RADICALI ROMA INCONTRA LE ASSOCIAZIONI GLBT, RESOCONTO DELLA RIUNIONE DEL 13 Febbraio 2007
0 Condivisioni