fbpx

Metro C, arrivano i treni senza macchinista

Sicura, senza macchinista, in una parola “intelligente”. La futura terza linea della metropolitana di Roma, la linea C, avrà treni di nuova generazione, guidati e controllati a distanza da un sistema di automazione integrale. A fornirli sarà AnsaldoBreda, società del gruppo di Finmeccanica, che ha firmato oggi a Pistoia il contratto con la società consortile Metro C, guidata da Astaldi (e composta da Vianini Lavori, CCC, CMB e ATSF).

I TEMPI – Una prima parte della fornitura (16 treni) verrà effettuata nell’ambito del programma di costruzione della linea C, che prevede la messa in esercizio della prima tratta San Giovanni – Pantano di 18.3 km entro il 2011.

IN CIFRE – La commessa, del valore di 110 milioni di euro con estensione a fine contratto ad oltre 250 milioni di euro, comprende 30 treni di nuova generazione composti da 6 carrozze ciascuno, collegate tra loro con ampie aperture che lasciano libera circolazione ai passeggeri anche durante la marcia. Ogni convoglio potrà trasportare 1200 persone.

SICUREZZA – Nelle stazioni, poi, ci saranno porte di banchina sempre chiuse, che si apriranno solo all’arrivo dei treni in contemporanea con l’apertura delle porte dei convogli. Il sistema ‘driverless’ (senza macchinista), precisa la nota, garantirà ”con il massimo dell’efficienza la marcia dei treni e la loro sicurezza in tutti gli aspetti”, come ad esempio il ‘distanziamento’ fra i convogli per evitare collisioni.

CONFORT – I nuovi treni, si legge in una nota di Metro C, saranno tecnologicamente molto evoluti, dotati di climatizzazione integrale, di un sistema avanzato di informazioni audio-video ai passeggeri e di video sorveglianza per garantire i più alti livelli di sicurezza. Particolare cura sarà inoltre posta nell’individuazione di tutti gli accorgimenti per contenere rumore e vibrazioni. La struttura delle casse, e l’architettura dei carrelli motore e portante, sono derivati da soluzioni già sperimentate a Madrid. All’interno delle carrozze sono inoltre previsti spazi protetti per i portatori di handicap e il trasporto delle biciclette.

Metro C, arrivano i treni senza macchinista
0 Condivisioni
Tags: