fbpx

Migranti, Radicali: paghiamo a Baldassarre biglietto per Milano, prenda esempio su accoglienza

Dichiarazione di Alessandro Capriccioli, segretario di Radicali Roma.

Mentre a Roma i duecento transitanti del Baobab sono tuttora costretti a vivere per strada, in balia del freddo e della pioggia, braccati dagli sgomberi e con l’assistenza dei soli volontari e delle associazioni, tra cui noi Radicali, a Milano duemila migranti, distribuiti su una rete di quindici centri, vengono accolti in modo organizzato ed efficiente, grazie al lavoro dell’amministrazione di concerto con la prefettura e le forze sociali e produttive della città.
Questo è quanto abbiamo potuto riscontrare oggi, durante una visita effettuata da una delegazione di Radicali Italiani e di Radicali Roma, con la quale abbiamo preso atto di una realtà che rispetto a quella romana appare letteralmente fantascientifica, eppure nella pratica si dimostra possibile.
Consigliamo all’assessora Baldassarre, anziché continuare a promettere soluzioni non meglio identificate che stentano a concretizzarsi, di acquistare un biglietto per Milano: sarebbe l’occasione per rendersi conto, una volta per tutte, di cosa significa governare i fenomeni, invece di limitarsi a negarli, adottando un sistema di prima accoglienza umano ed efficiente, e al tempo stesso valorizzando le risorse della città e dei suoi abitanti.
Noi radicali, ribadendo la nostra disponibilità a incontrare l’assessora, ci rendiamo sin d’ora formalmente disponibili a pagare quel biglietto.

Migranti, Radicali: paghiamo a Baldassarre biglietto per Milano, prenda esempio su accoglienza
0 Condivisioni