fbpx

Movida: non serve un’ordinanza, convocare subito Stati generali della notte

Dichiarazione di Leone Barilli, segretario di Radicali Roma:

“Dopo giorni e giorni di incontri tra Prefettura, assessori, categorie e presidenti di Municipio, pare che sia in arrivo una nuova ordinanza sulla gestione della cosiddetta “movida”. Oggetto dell’ordinanza questa volta sono i mini-market, costretti alla chiusura alle ore 22:00 per impedire loro di vendere alcolici, nell’impossibilità di fatto di far rispettare le norme del Regolamento di Polizia Urbana che vietano già la vendita da asporto di alcool dopo le ore 22:00. Una risposta, quella dell’ordinanza, che rimanda ancora una volta una necessaria analisi del fenomeno della vita notturna, che consideri anche le esperienze virtuose di gestione della notte a livello internazionale. Visto che prevedibilmente anche questa ordinanza non otterrà effetti significativi, c’è necessità di aprire un serio dibattito pubblico sulle politiche della notte, chiamare a testimoniare chi oggi nelle grandi capitali europee ha precise deleghe in questo ambito, coinvolgere università e centri di ricerca. Il Sindaco della notte era nel programma elettorale del Sindaco Gualtieri: si attui quanto prefigurato o si costruisca un processo partecipato pubblico e trasparente. Nei prossimi giorni scriveremo ai Presidenti delle Commissioni Bilancio, Mobilità, Ambiente, Politiche sociali, Cultura, Patrimonio-politiche abitative, Commercio, Turismo, pari opportunità, Urbanistica e ultima la commissione Roma Capitale per essere auditi e presentare la nostra delibera per la convocazione degli Stati generali della notte”.

3 febbraio 2021

Movida: non serve un’ordinanza, convocare subito Stati generali della notte
0 Condivisioni
Tags: