fbpx

RomaPost – Radicali, petizione per un mare libero tutto l'anno

Paolo Izzo: “Sul litorale romano si riapre l’annosa questione dell’impossibilità di accedere liberamente e tutto l’anno alla spiaggia di Ostia”
“Con l’approssimarsi della chiusura della stagione balneare, sul litorale romano si riapre l’annosa questione dell’impossibilità di accedere liberamente e tutto l’anno alla spiaggia di Ostia, a causa del “lungomuro” di illegalità e di stabilimenti (chiusi da ottobre a maggio) che continuerà a sbarrare per dieci chilometri la vista e la fruibilità del demanio cosiddetto pubblico, nonostante la recente timida riapertura di due varchi presso il pontile di piazza Ravennati, già osteggiata dai “padroni delle spiagge”. L’associazione Radicali Roma prosegue dunque il suo impegno per restituire ai cittadini un “Bene Comune” per eccellenza: il mare”.
Queste le parole di Paolo Izzo, segretario dell’associazione Radicali Roma, che dichiara: “In aggiunta alle nostre numerose iniziative, stiamo infatti raccogliendo le sottoscrizioni dei cittadini romani per una petizione popolare al sindaco della Capitale, di cui segue il testo integrale. La richiesta, che verrà inoltrata con urgenza a Ignazio Marino, può essere ancora firmata martedì sera (dalle 20 alle 23) nel corso della consueta riunione settimanale di Radicali Roma, presso la sede del Partito Radicale in via di Torre Argentina 76 (Roma), e sabato pomeriggio (dalle 14 alle 19) in collaborazione con l’associazione “Mare Libero” di Franco Giacomelli, con un gazebo che verrà allestito in piazza Anco Marzio a Ostia”.
RomaPost – Radicali, petizione per un mare libero tutto l'anno
0 Condivisioni
Tags: