fbpx

RESOCONTO RIUNIONE RADICALI ROMA DEL 6 MARZO 2007

IERVOLINO

 

Stamattina abbiamo fatto la conferenza stampa di presentazione della campagna per la petizione popolare, alla quale erano presenti tutti i rappresentanti del Comitato Promotore, compresi i 4 rappresentanti istituzionali. C’erano 6-7 testate ed agenzie; è durata circa 1 ora. E’ uscito già qualcosa su Omnistampa e 24 minuti. Hanno già replicato 2 rappresentanti di UDC e AN romani. Guarda caso nel pomeriggio Marrazzo (Presidente delle Regione) ha dichiarato che il Lazio deve legiferare sulle coppie di fatto, subito seguito da dichiarazioni di Celli e di un consigliere regionale dell’UDC. Domani presenteremo al Comune il quesito sul quale raccogliere le firme; dovrebbe essere anche pronta la bozza del volantino, per poterlo stampare in tempo per sabato quando ci sarà la manifestazione “diritti ora”. C’è stato un problema con l’Arcigay che inizialmente ci aveva vietato di raccogliere firme sabato; Marrazzo (arcigay) ha parlato con Pinna.

 

 

 

PINNA

 

Ad una riunione organizzativa per la manifestazione ad una esplicita richiesta della UAAR di avere un banchetto per la raccolta firme, ha risposto che ci sarebbe stato solo un banchetto comune a tutte le associazioni, gestito dai volontari dell’Arcigay. Dopo esserci consultati con Rovasio e Bernardini abbiamo deciso di farli comunque. Oggi Paoletti ci ha detto che Marrazzo aveva dichiarato che se ci fossimo presentati con i tavoli li avrebbe fatti sloggiare dalle forze dell’ordine. Alla fine di oggi pomeriggio ho ricevuto una telefonata lunghissima da Marrazzo che ha iniziato dicendo che aveva ricevuto la notizia della raccolta firme sabato solo attraverso le agenzie, affermando che non sarebbe possibile farlo perché la polizia non lo consentirebbe. Ho cercato anche di puntualizzare alcune delle cose successe fra noi e l’Arcigay nelle settimane scorse, non ultima la difficoltà di far risultare Radicali Roma fra le Associazioni aderenti alla manifestazione “Diritti ora”. Marrazzo ha poi sostenuto che la raccolta firme loro la faranno per la LIFF, ma ho ribattuto che non è giusto perché alla nostra raccolta firme aderiscono tutte le Associazioni, del resto le 2 cose non sono in contrasto fra di loro; lui ha poi sostenuto che l’anno scorso per dei tavolini hanno avuto delle multe

 

 

 

CIOTTI

 

Questa mi sembra proprio una sciocchezza e non vorrei che la accampasse come scusa

 

 

 

PINNA

 

Comunque dopo una lunga telefonata in alcuni punti anche con una discreta tensione, gli ho comunicato che sabato avremmo portato 1 tavolo, facendogli presente che molte delle altre associazioni del Comitato Promotore sono molto contrariate per questa mancata concessione al permesso per i tavoli sabato.

 

 

 

IERVOLINO

 

Sabato allora ci si vede qui alle 13.30 per portare il materiale a Piazza Farnese. Abbiamo raccolto circa un 40-45 adesioni tramite sito per collaborare alla raccolta firma. Già da Lunedì dovremmo fare un programma settimanale per l’uscita dei tavoli.

 

 

 

PINNA

 

Volevo proporre per martedì prossimo una riunione con tutti i collaboranti potenziali convocati per una delucidazione su “come si raccolgono le firme ai tavoli”.

 

 

 

PLACIDI

 

Ma le altre associazioni?

 

 

 

IERVOLINO

 

Si è costituito una tesoreria allargata composta da Morini e da un rappresentante di Rosa Arcobaleno, Dgay project, Mario Mieli. Sabato sera dovrebbero già esservi dei tavoli di altre associazioni alle loro feste. Anche i DS hanno chiesto di fare un paio di tavoli.

 

 

 

 

 

CIOTTI

 

Sabato mattina la Littizzetto farà il lancio della manifestazione su radio Dee Jay; perché non farle una telefonata in diretta come comitato promotore.

 

 

 

MORINI

 

Proponevo di andare a raccogliere le firme alla consegna al Liberal Cafè del premio come liberale dell’anno che verrà consegnato a Capezzone.

 

 

 

IERVOLINO

 

L’altro punto all’OdG è la questione della Web zine e del giornale cartaceo. Massimo Masotti sta lavorando alla web zine che sarà pronto per sabato. Per il giornale siamo riusciti ad avere una riunione con un’agenzia pubblicitaria, che appare interessata al progetto e ci sembrano seri, strutturata etc. Quando siamo andati all’incontro ho specificato che vorremmo ricavare circa 2500 euro a numero per le “spese”; loro nell’eventuale contratto stipulerebbero per 1 anno loro il 60% e a noi il 40%, dopo il primo anno percentuali rovesciate. Hanno chiesto delucidazioni su modalità, temi, cadenza, formato etc. e ci hanno fatto presente un problema: per capire se è fattibile devono elaborare un tentativo con persone che ci lavorano, con un costo di 1500 euro eventualmente a scalare dalle prime provvigioni. L’impressione che ne ho ricavato è positiva, ma che comunque dovremo sentire altre ipotesi, altre agenzie e questo cercheremo magari di farlo nei prossimi giorni, tenendo presente che abbiamo circa 25 altri nomi in agenda da contattare. Visto che per il momento non abbiamo i soldi, che dovremmo fare un’assemblea per modificare lo statuto che fra 3 mesi le università finiscono le lezioni, propongo di far fruttare al massimo la campagna di raccolta firme, fare il maggior numero di iscritti, così da arrivare al nostro congresso con la disponibilità economica e poterla quindi proporre con partenza da Settembre.

 

 

 

 

 

 

RESOCONTO RIUNIONE RADICALI ROMA DEL 6 MARZO 2007
0 Condivisioni