fbpx

Richieste dimissioni frutto di mancanza di visione ma anche scorciatoia, Raggi governi

raggiDichiarazione di Alessandro Capriccioli, Segretario di Radicali Roma.

Quanto sta accadendo in queste ore, le dimissioni di Virginia Raggi da più parti evocate dopo l’arresto di Marra e nell’ipotesi in cui la Sindaca riceva un avviso di garanzia, da un lato sono la conseguenza della mancanza di forza riformatrice e di una visione della città che finora questa Amministrazione ha mostrato, ma dall’altro rappresenterebbero una scorciatoia per evitare di affrontare le questioni politiche cruciali per il futuro della capitale.
Al di là delle ovvie ragioni legate a un elementare garantismo, infatti, non vorremmo fosse ripetuto a parti invertite il grave errore che caratterizzò l’epilogo della sindacatura Marino: quello di sottrarre al dibattito pubblico nelle sedi istituzionali a ciò preposte, e quindi anche alla conoscenza dei cittadini, il cuore politico delle questioni che sono e dovrebbero rimanere l’unico presupposto davvero dirompente per l’eventuale apertura di una crisi.
Su quelle questioni deve misurarsi, se ne è capace, chi ha ricevuto il consenso dei romani promettendo una rivoluzione, non sugli avvisi di garanzia. Senza sottrarsi attraverso la strada “facile” delle dimissioni alla più importante responsabilità che ha assunto dopo il responso delle urne: governare la città e sciogliere i nodi, tutti politici, che la attanagliano.

Richieste dimissioni frutto di mancanza di visione ma anche scorciatoia, Raggi governi
0 Condivisioni
Tags: