fbpx

Da Salvini e Raggi sgomberi “lineari”, come la propaganda

"Questa mattina, mentre 600 unità delle forze dell'ordine a seguito di un'ordinanza della magistratura erano impegnate a sgomberare - e speriamo molto presto ad abbattere - le ville abusive dei Casamonica a Roma est, altre forze di polizia erano intente a operare nei pressi della Stazione Tiburtina per requisire le tende sotto cui si stavano riparando da freddo e pioggia circa 50 persone, che si trovavano lì dopo la chiusura del presidio limitrofo". Lo afferma in una nota Simone Sapienza, segretario di Radicali Roma. 
"Quelle persone erano in strada perché non avevano ancora avuto la possibilità di essere inserite nel sistema di accoglienza di Comune e Prefettura. Almeno 40 di queste, in base alla loro posizione giuridica, hanno diritto a essere accolte: scappano da guerre, torture e fame. E questa notte dormiranno all'addiaccio. Le famiglie Casamonica sgomberate, che vivevano nel lusso, un posto per dormire stanotte lo troveranno di certo. Chi era costretto a dormire in tenda evidentemente non aveva alternativa prima, e non ce l'ha neanche ora. In questa contrapposizione sta tutto il nonsense della ruspa sempre e comunque, senza guardare in faccia nessuno. E soprattutto, senza avere un progetto che vada oltre gli sgomberi, lineari come la propaganda".
Da Salvini e Raggi sgomberi “lineari”, come la propaganda
43 Condivisioni
Tags: