fbpx

Staminali neurali contro la paralisi

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences“, le iniezioni di cellule staminali umane sembrano in grado di riparare direttamente alcuni dei danni causati da lesioni del midollo spinale. Un gruppo di ricercatori è riuscito a far camminare di nuovo alcuni topi parzialmente paralizzati. L’esperimento non è il primo a mostrare che le cellule staminali offrono una speranza nel caso di questo tipo di lesioni, ma rispetto ad altri studi compie un passo avanti, rivelando come le nuove connessioni formate dalle cellule staminali siano essenziali per la guarigione.
Sorprendentemente, le staminali non formano soltanto nuove cellule nervose. Formano anche le cellule che creano l’isolamento biologico necessario alle fibre nervose per comunicare. Molte malattie neurologiche, come la sclerosi multipla, sono caratterizzate dalla perdita di questo isolamento, ovvero di mielina.
Aileen Anderson dell’Università della California di Irvine e colleghi hanno usato cellule staminali neurali fetali, un tipo di staminali leggermente più sviluppate di quelle embrionali perché sono destinate a produrre cellule per il sistema nervoso centrale. Quattro mesi dopo aver iniettato le staminali neurali umani in topi con lesioni del midollo spinale, i ricercatori hanno scoperto che gli animali erano nuovamente in grado di camminare normalmente. In teoria, l’iniezione avrebbe potuto semplicemente stimolare il corpo a produrre qualche fattore di guarigione. Ma grazie a ulteriori esperimenti, gli scienziati hanno determinato che le cellule stesse hanno riparato il danno direttamente.

Staminali neurali contro la paralisi
0 Condivisioni