fbpx

Strisce blu: multa nulla se sulla sosta a tempo

 Sono nulle le contravvenzioni per mancato pagamento del ticket ai veicoli che sostano nelle strisce blu se nel verbale viene contestata la violazione dell’articolo 157 del codice della strada (luoghi ove la sosta e permessa per un tempo limitato), circostanza che secondo l’avvocato romano Simone Pacifici avviene sistematicamente nella Capitale per infrazioni di questo genere.

LA VICENDA
– Lo ha deciso il giudice di pace di Roma Cesare Castaldi che ha accolto un ricorso dello stesso Pacifici. La vicenda finita al vaglio del magistrato fa riferimento ad un verbale d’accertamento notificato ad un automobilista di Roma nel quale si contestava la violazione dell’articolo 157 per aver sostato ”senza esporre il titolo di pagamento”. Il penalista ha eccepito davanti al giudice di pace l’inesistenza della violazione poiche’ l’articolo in questione ”non contempla sanzioni per l’eventualita’ richiamata nel verbale”.

DIFFERENZE – Non solo, lo stesso Pacifici ha contestato anche il fatto che per contravvenzioni disciplinate dall’articolo 157 si parte da una sanzione minima di 33,60 euro, mentre per le violazioni di sosta nelle strisce blu, regolamentate dall’articolo 7, primo comma del Cds, la sanzione minima e’ di 19,95 euro. Quindi, a parere del legale, oltre all’inesistenza della tipologia di violazione contestata, va aggiunto anche la differenza della sanzione pretesa dai destinatari delle violazioni.

Strisce blu: multa nulla se sulla sosta a tempo
0 Condivisioni
Tags: