fbpx

Thailandia, romano preso per droga rischia la pena di morte

BANGKOK – Stefano Pelliccia, romano di 50 anni, rischia di essere condannato a morte in Thailandia per traffico di stupefacenti. L’uomo è stato arrestato a un posto di controllo nel distretto di Mae Sai, nella provincia settentrionale di Chaing Rai, al confine con la Myanmar (ex Birmania). Addosso, sotto i vestiti, gli sarebbero stati trovati 1,4 chilogrammi di eroina pura.

“Il sospetto ha confessato che era stato ingaggiato per portare droga a Chiang Mai in cambio di 50.000 bath (1.250 dollari) ha detto un ufficiale di polizia, il maggiore Thawatchai Rawangsri.

Thailandia, romano preso per droga rischia la pena di morte
0 Condivisioni