fbpx

Turismo a Roma, "oro" per lo Stato

Ogni anno le attività turistiche della Capitale fruttano al bilancio dello Stato oltre 1.500 milioni, pari a circa mezzo punto percentuale di tutte le entrate tributarie che cittadini e imprese versano annualmente. Per ogni 100 euro di spesa sostenuta dai turisti a Roma, circa 39 euro entrano nelle casse statali sotto forma di imposte. Il dato risulta da una ricerca della facoltà di Economia dell’università “La Sapienza”.

ZOOM – Sotto la lente dei ricercatori, il gettito fiscale prodotto dalle singole voci di spesa: l’alloggio dei turisti ha generato incassi per lo Stato pari a 281 milioni, la spesa culturale e ricreativa (musei, mostre, spettacoli, intrattenimenti) 219 milioni, la ristorazione 151, lo shopping 138, le altre spese (trasporti e comunicazione) 118 milioni. Ogni giorno, in media, un turista italiano ha speso 123 euro, uno straniero 177,2.

ORO DI ROMA – Lo studio stima inoltre l’impatto dei flussi turistici sull’economia locale: nel 2005 i 4 miliardi spesi dai turisti hanno messo in moto per il territorio romano un ciclo produttivo che è valso 6,4 miliardi di euro e ha generato un valore aggiunto di 2,9 miliardi. Il giro d’affari dell’import (dunque produzione e reddito anche per altre regioni italiane) è stato di 624 milioni e ha dato lavoro a 60 mila persone.

Turismo a Roma, "oro" per lo Stato
0 Condivisioni
Tags: