RADICALI ROMA

Le perquisizioni al “canapa mundi” testimoniano un grave cambio di clima

“Per la terza volta in tre giorni le forze dell’ordine hanno perquisito alcuni stand della fiera ‘Canapa mundi’ in corso a Roma, e fuori dalla fiera si sono palesati anche cani antidroga a supporto delle operazioni”.  Così in una nota Alessandro Capriccioli, Segretario di Radicali Roma. “Si tratta, evidentemente, di un accanimento mirato e intimidatorio senza precedenti, che danneggia l’immagine di realtà che sono a […]

A Roma si muore di mal’aria

di Francesco Tucci del 26 ottobre 2022 I dati dell’aggiornamento autunnale del rapporto Mal’aria di Legambiente ci segnalano per l’ennesima volta quella che è una vera e propria crisi strutturale delle nostre comunità: l’aria che si respira ogni giorno nelle città italiane è illegale. La maggior parte dei comuni italiani rappresenta ormai un ecosistema insalubre, con […]

L’Anagrafe pubblica dei rifiuti non viene aggiornata da due anni

“Dopo quasi 10 mesi dall’insediamento della Giunta Gualtieri, l’Anagrafe pubblica dei rifiuti non è stata ancora aggiornata, nonostante oggi il sindaco abbia presentato il piano di gestione integrata dei rifiuti della Capitale. Sono ormai passati due anni: l’ultimo aggiornamento risale al giugno 2020. Cosa aspetta il Comune per aggiornare i dati a disposizione dei cittadini? […]

Roma si accende – Per gli Stati Generali della Notte

Nelle grandi città internazionali la notte è sempre più intesa come parte vitale e pulsante della vita urbana. Grazie a studi e specifiche politiche, la vita notturna si sta rivelando un fattore imprescindibile per la crescita economica delle città e per la tutela dei diritti dei cittadini. Gli ambiti che riguardano l’economia della notte sono […]

Al sindaco Gualtieri proponiamo un referendum sul termovalorizzatore

Radicali italiani chiede ufficialmente al sindaco di Roma un referendum consultivo sul termovalorizzatore: “A Gualtieri chiediamo di consultare la città sul termovalorizzatore da 600mila tonnellate annue attraverso un referendum consultivo, perché la storia ci insegna che senza consenso popolare nessun impianto può essere costruito. Con una legittimazione popolare tutto sarebbe più semplice”. Lo ha detto […]